Il Suiseki raffigurato nel Kakejiku

Il Suiseki raffigurato nel Kakejiku

Immagini di pietre e suiseki raffigurati nei kakejiku ed in altre forme artistiche. Sarebbe stata mia intenzione preparare una proiezione di immagini riguardante la varietà dei soggetti che illustrano i kakejiku, da presentare al solito appuntamento di Gonzaga, ma, visto il particolare periodo che stiamo tutti vivendo, e il conseguente annullamento dell’incontro, ho ritenuto opportuno estrapolare la parte riguardante le immagini di pietre e suiseki e di farne una premessa al discorso che potrà essere sviluppato in un prossimo futuro.

Innanzi tutto occorre fare una premessa riguardante le immagini che, nella maggior parte dei casi, riguardano l’impiego di grandi pietre utilizzate nella composizione di giardini, o nel contesto di rappresentazioni della natura con piante, fiori e pietre e ciò, senza escludere delle immagini più vicine alla nostra idea di presentazione dei suiseki.
Altra premessa è la rarità, rispetto ad altri soggetti, nel panorama dei kakejiku, sia antichi che recenti, ed il valore commerciale ben più elevato, se confrontato agli altri soggetti.

GRANDI PIETRE DA GIARDINO

Questo kakejiku, di origine cinese, raffigura un suonatore di Koto intento a suonare in un boschetto di bambù, mentre una giovane donna sembra celarsi dietro una grande taihu. 
Un antico ventaglio, incollato su una montatura da kakejiku, raffigura un vecchio saggio mentre osserva due inservienti intenti a pulire il giardino. Sulla estrema destra si vede una roccia taihu.
Tipico dipinto cinese in cui due giovani donne osservano dalla veranda una grande pietra taihu.
Kakejiku opera di Norinobu Kano (1692-1731), raffigurante una grande roccia taihu emergente dal mare tempestoso, dare rifugio a tre mitiche tartarughe con la coda pelosa.
Dipinto della scuola Kano raffigurante un falco posato su una taihu emergente da un mare in tempesta.   
Xilografia raffigurante una pietra ricoperta da rane e rospi Kakejiku cinese di epoca Ming raffigurante una grande taihu attorniata da piante,fiori ed erbe.
Kakejiku cinese di epoca Ming raffigurante una grande taihu attorniata da piante, fiori ed erbe.
Dipinto di Tajika Chikuson (Kyoto 1864 – ……) raffigurante un pino, dei fiori, un vaso con pesci rossi e una roccia taihu.
Luna, fiori e taihu.
Dipinto esposto nel Museo di Shangai che rappresenta uno stagno con uccelli acquatici, fiori di loto e una roccia.

Come avrete notato, nelle raffigurazioni appare, quasi sempre, una roccia taihu, perché questi kakejiku non sono concepiti allo scopo di rappresentare i vari tipi di rocce, bensì, viene utilizzata la taihu in quanto è la pietra più amata ai Cinesi per la forma e le interpretazioni a cui si presta.

IMMAGINI DI SINGOLE PIETRE

Opera di Zhao Ji, noto come Imperatore Huizong, che regnò in Cina dal 1101 al 1125, intitolata “Ode a una pietra dello studioso”. Personaggio eclettico, amante delle arti, poesia, calligrafia, fu anche un grande mecenate.

Traduzione dell’iscrizione:La roccia a forma di drago si trova a sud dello stagno di Huanbi, a ovest del ponte di Fangzhou. La sua maestà supera l’isola degli immortali; è come se un drago volante presentasse un auspice nel cielo. E la sua bellezza e delicatezza è al di là delle parole da descrivere. Pertanto, l’ho dipinto io stesso e l’ho descritto in un verso di quattro distici”

“Questa bellezza si trasforma e si trasforma con la forza di un drago Chiaramente una benedizione di buon auspicio dal cielo;
Le nuvole hanno dato forma e sensualità: mutuo prestito.
Acqua levigata pura e scintillante: sempre più diversa. 
Trasporta la nebbia del crepuscolo come la criniera di un cavallo rampante,
pronto a librarsi in cielo con la pioggia della notte.
Mi sento timido perché la sua bellezza può esser compromessa dalle mie capacità di pittura inferiore,
Questo non è in grado di unire completamente vuoto e profondità”.

Altra opera, probabilmente di periodo precedente che illustra e commenta una pietra.
Opera di Liu Dan, artista contemporaneo cinese, noto per le sue opere che raffigurano paesaggi, fiori e Guai Shi (pietre strane)
Altra opera di Liu Dan intitolata “Roccia Taihu della città Proibita”, venduta in asta da Sotheby per oltre 50.000 dollari, a favore dell’Istituto Cinese in America.
Inchiostro su carta venduto dalla Casa d’aste Revenel per un importo di 32.172 dollari.
Delicato kakejiku cinese che rappresenta un bonsai di pruno e un vaso di fiori con una roccia.
Kakejiku raffigurante un gruppo di pietre, di cui due con un accenno di daiza, entrato a far parte della mia collezione da poco tempo.

ALTRE IMMAGINI DI PIETRE SU DIVERSO SUPPORTO

La Cina, credo unica nazione al mondo,ha emesso due francobolli raffiguranti pietre

Miniserie dedicata alla natura in cui appare una roccia assieme a dei fiori.
Francobollo in cui è raffigurata una donna intenta a curare una aiuola con piante ed una grande roccia.
Serie di francobolli emessi dal Tianjin Philatelic Company in occasione di un congresso internazionale, di bonsai e suiseki, tenutosi a Tianjin. Il primo francobollo presenta un esempio di pietre cinesi, tracui le Lingbi, Taihu e altre.
Esempio delle cosiddette “ pork stone “ ovvero pietre che hanno l’immagine di parti di carne o di altri alimenti.
Questa pietra è chiamata “ Shoushan “ e usualmente viene utilizzata per scolpire immagini religiose di templi e divinità.

Lorenzo Sonzini © RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli simili

Se fossimo a Gonzaga 2021 0 commenti

Se fossimo a Gonzaga 2021

Suiseki. Concetti e riflessioni 1 commento

Suiseki. Concetti e riflessioni

I tesori del grande fiume 5 commenti

I tesori del grande fiume

Probabili Suiseki. Valutazione dei luoghi di raccolta 0 commenti

Probabili Suiseki. Valutazione dei luoghi di raccolta

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *