XI mostra Arte Bonsai e Suiseki-Catanzaro

XI mostra Arte Bonsai e Suiseki-Catanzaro

15 16 17 ottobre 2021 Associazione Perla dello Jonio Odv Ets.

Si è tenuta nei giorni sopra indicati, la XI biennale dell’Associazione Bonsai e Suiseki “Perla dello Jonio” Odv Ets. Nelle sale d’arte dell’ex STAC (piazza Matteotti), sono stati esposti 32 bonsai e 26 Suiseki provenienti da ogni parte d’Italia (Puglia, Sicilia, Campania, Lazio, Umbria, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, oltre che naturalmente dalla Calabria).

Si sono tenute 3 conferenze (due per il bonsai da parte di: Mario Pavone e Marco Zocco ed una per il suiseki da parte di Queirolo /Marchese); ben quattro dimostrazioni nella tre giorni della manifestazione, di cui due da parte d’istruttori IBS per il bonsai (Mario Pavone e Bruno Proietti Tocca) e le altre due da parte del Clan.

Le conferenze si sono tenute nella sala Consiliare della Provincia di Catanzaro ed aventi le seguenti tematiche:

  • “la biodiversità mediterranea” – Relatore Prof. Caruso G. ;
  • “Kuromatsu” – ciclo vegetativo e preparazione quadriennale per una mostra – Relatore Istruttore IBS Mario Pavone;
  • “Il bonsai in Giappone dal periodo Edo ad oggi” – Relatore Marco Insubreman;
  • “Lavorazione di un bonsai” – Relatore Istruttore IBS Bruno Proietti Tocca;
  • “Scenario sul Suiseki dalla pietra all’Estetica”-Relatori: Presidente AIAS L. Queirolo / Istruttore IBS A. Marchese.

Diversi i premi, da sottolineare che la manifestazione era sponsorizzata dalle maggiori sigle del Bonsai e del Suiseki italiano:

  • IBS per il bonsai ed il Suiseki;
  • UBI per il bonsai;
  • AIAS per il Suiseki;
  • Bonsai Emotions per il Suiseki e per il bonsai;
  • Premio Coordinamento Calabria per il bonsai e per il Suiseki;
  • I nove premi dell’Associazione finalizzati a premiare i primi tre posti per il Suiseki, i primi tre posti per i bonsai di conifere ed i primi tre posti per i bonsai di latifoglie;
  • Trofeo Museo Siciliano di Roccavaldina per il Suiseki e relative menzioni di merito.

La mostra è stata patrocinata anche dall’Ambasciata Giapponese e dall’Istituto di cultura Nipponico, oltre che dagli enti locali, in primis dal Comune di Catanzaro che ha svolto una piccola parte attiva dal punto di vista economico, oltre all’affidamento dei locali dell’Ex STAC. Tutto questo grazie all’impegno dell’attuale Assessorato alla Cultura comunale.

Ad inserirsi in tale contesto culturale la degustazione di the tradizionali giapponesi; lo Shodo – l’arte della calligrafia giapponese a cura di Ottaviano Fuoco; Gli Yukata con l’affascinante abbigliamento giapponese.

Un clima sereno e cordiale ha portato alle seguenti premiazioni per il Suiseki, discusse nella primissima mattinata di domenica a fini migliorativi con analisi: dei punti di forza e di debolezza della pietra, della sua presentazione nel daiza e dell’esposizione nel suo complesso.

Le premiazioni per il Suiseki sono state conferite a:

  • Premio Aias – pietra figura di C. Fragomena;
  • Premio IBS alla pietra paesaggio di A. Cerasuolo;
  • Primo posto Suiseki – Pietra paesaggio di D. Abate;
  • Secondo posto Suiseki – Pietra capanna di G. Pagliaro
  • Terzo posto Suiseki – Pietra figura di Burgaretta Giovanni;
  • Premio Bonsai Emotions alla pietra paesaggio di Marcello Dell’Albani;
  • Premio Museo Roccavaldina – Pietra figura di Monfreda Giuseppe;
  • Menzione di merito Museo Roccavaldina – pietra paesaggio di Eugenio Salituri;
  • Menzione di merito Museo Roccavaldina – pietra paesaggio di Gianfranco Del Vecchio.

pietra paesaggio – Premio IBS A. Cerasuolo

Primo premio – Pietra paesaggio – “Dove il vento accarezza le cime”- palombino Sicilia di D. Abate

Secondo premio – Pietra Capanna – Titolo “Vecchi Ricordi” – Provenienza Calabria – Tipologia Dolomia di G. Pagliaro

Da segnalare anche la consegna di due targhe da parte di Ennio Cusimano; la prima in relazione all’impegno profuso dall’Associazione organizzatrice e la seconda per la realizzazione del primo Museo in Italia del Suiseki, creato da Mimmo Abate (direttore artistico), con l’obiettivo che qui brevemente condivido:

Un Museo nasce perché una o più persone trovano le condizioni giuste al momento giusto, creando una mostra permanente. L’obiettivo era di fare dell’arte del Suiseki un’eccellenza, rispetto un’arte ingiustamente bistrattata o comunque messa in secondo piano nelle mostre bonsai, sembrandone quasi il parente povero, senza nulla togliere a questa bellissima arte del bonsai. Questo è stato lo stimolo di diffondere quest’arte e grazie anche all’amico Cannuli, oggi il Museo conta circa 100 pezzi. Per questo voglio ringraziare i seguenti amici che hanno contribuito con le loro donazioni ad arricchire questa mostra permanente: Ulisse Maccaferri, Franco Mauri, Luciana Queirolo, Mario Rosanna, Daniela Schifano, Vincenzo Varcasia, Aldo Marchese, Ici Su da Taiwan, Elair Ferreira dal Brasile e tanti altri…”.

Considerando il successo che sta ricevendo giorno dopo giorno, smuovendo economia, turismo e cultura, l’esempio lo ripaga sotto ogni forma di soddisfazione. Un augurio ed un apprezzamento generale a tale opera divulgativa era necessario.

In basso la targa di Bonsai Emotions per il Suiseki

Le altre…….

Pietra cascata “Fuori Concorso” pubblicazione VSANA small Contest International di C. Fragomena

Pietra paesaggio Titolo “Eagle Peak” – Palombino Liguria di C. Cannuli

Composizione multipla – Calabria di A. Aloise

Pietra Paesaggio Ruscello di montagna (Keyru seki)- Titolo “Phanta Rhei- In questo momento d’aridità possa il ruscello dare vita” Provenienza Toscana

Pietra figura – Anziana donna giapponese Palombino Sicilia di N. Giannetto

Composizione contemporanea – Titolo ” Pizzomunno” – Tipologia calcare – Provenienza Puglia di M. Petruzzelli

La manifestazione organizzata con il rispetto delle regole sulla prevenzione della diffusione del Covid 19, ha interessato in maniera concreta ed attiva tutta la città. In particolare, da parte dell’associazione” ODV Perla dello Jonio”, si sono raccolte prenotazioni per circa 90 stanze, sempre con l’intermediazione dell’Associazione i pranzi e le cene sono state convenzionate al fine di rendere l’ospitalità anche competitiva. Il pranzo di gala si è tenuto presso un famoso ristorante giapponese con la partecipazione di 85 posti a sedere.

Numeri che possono far capire agli Enti locali che la cultura è anche stimolo commerciale a delle infrastrutture già presenti sul territorio, che chiedono solo di lavorare, specie per una città con vocazione al turismo ed alla cultura.

Una tre giorni di bonsai e suiseki a tutto campo con grande partecipazioni, di professionisti, d’appassionati e di pubblico.

Un ringraziamento personale a tutto lo staff dell’Associazione Perla dello Jonio per aver contribuito al successo della mostra.

Anche se mancava qualcuno di speciale, il desiderio personale di rivedervi tutti alla prossima edizione.

Aldo Marchese © RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli simili

35° ARCOBONSAI | 24 – 26 settembre 2021 0 commenti

35° ARCOBONSAI | 24 – 26 settembre 2021

Festival del Bonsai, Suiseki e Kusamono. Andora (SV), 2021 0 commenti

Festival del Bonsai, Suiseki e Kusamono. Andora (SV), 2021

XXIX Giareda 2021 0 commenti

XXIX Giareda 2021

Nippon Suiseki Meihinten 2021 0 commenti

Nippon Suiseki Meihinten 2021

3 Comments

  1. Tutto ciò che è arte accresce cultura e bellezza, ma in questo caso per gli appassionati come me di bonsai e suiseki, eventi come quello svolto nella città di Catanzaro, alla quale appartengo, accrescono anche il cuore e l’anima verso questa splendida arte.
    Come non sottolineare l’importanza di questi momenti e di queste giornate, dove il confronto, il lavoro, la dedizione, lo studio di tutti coloro che hanno partecipato alla manifestazione in totale armonia e serenità sia un tripudio di bellezza e crescita culturale per tutti.
    Per la premessa appena fatta ne consegue che, tali appuntamenti hanno una elevata importanza non solo per chi già condivide tali passioni, ma sono fondamentali per tutti coloro che anche solo per curiosità cominciano il loro avvicinamento e chissà magari anche innamorarsene.
    Spesso sono frasi di rito, ma sono costretta a sottolineare quanto sia stato un evento curato nei minimi particolari dalla location, all’allestimento, all’accoglienza. Tutto frutto della passione e dell’amore che il consiglio direttivo e tutti i loro associati dell’associazione bonsai e suiseki “perla dello jonio” hanno messo in campo.
    Un evento che si svolge da ben undici edizioni.
    Che dire orgogliosa che proprio nella mia città tutto ciò abbia luogo, ma sopratutto mi auguro, che tali eventi abbiano luogo con maggiore frequenza non si è mai sazi di rivivere questa splendide giornate.

  2. Finalmente un evento di riferimento per tutti i Clubs e Scuole del Centro Sud Italia.
    Catanzaro Città del Bonsai e del SuiSeki!
    Attendendo la prossima edizione nel 2022, con in cantiere tante novità e personaggi illustri da ospitare a Catanzaro, ringraziamo nuovamente l’AIAS per il patrocinio concesso.

  3. La mostra tenutosi nei giorni 15-16-17 ha dimostrato che un gruppo di persone appassionate e unite in un unico intento, AMARE LA NATURA, hanno messo in campo passione e fatica al fine di accogliere amanti, e non solo, del Bonsai e del Suiseki, in una Catanzaro che nei giorni dell’evento e anche dopo ha vissuto una grande visibilità nazionale.
    Complimenti a tutti gli appartenenti al Club.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *